Crea sito

ZamZom, scoprire chi si connette abusivamente alla vostra rete WiFi

wifiCome scoprire chi si gli intrusi che sfruttano la vostra rete WiFi per connettersi ad internet con ZamZom:

Nell’era del “senza fili” capita spesso di imbattersi in reti WiFi scoperte che permettono di navigare sfruttando una connessione non nostra, e a parte gli HotSpot pubblici, dove la rete WiFi è gratuita, sono molti gli utenti che hanno la loro rete non protetta da password o con password banali e facili da scoprire, con ZamZom è possibile iondividuarli.

Per sapere se è un danno o meno dipende dai punti di vista, (Pro) a tutti farebbe piacere torvare un punto con la connessione libera per potersi connettere col portatile o con lo smartphone, (Contro) ma è anche vero che quante più connessioni ci sono su una determinata rete e più la banda viene limitata (quindi cala la velocità di navigazione), e questo è tutto a discapito di chi paga e fornisce la line wireless in modo sprovveduto.

Volendo analizzare i Contro, vediamo come affrontare questo problema delle connessioni abusive che ci rallentano la connessione, renendo appunto impossibile la navigazione.

ZamZom è un programma free (ma esiste anche una versione shareware, a pagamento) capace di analizzare la rete wireless alla scoperta di connessioni esterne e abusive.

Scarica ZamZom da questo link —-> Download

Una volta scaricato, fate partire l’installazione, la casa produttrice del programma mette a disposizione anche una guida scritta e una videoguida su come installare il programma:

Una volta installato il programma si mostra con un interfaccia semplice e molto intuitiva:

zamzom

Come funziona ZamZom:

Con gli appositi pulsanti è possibile fare una scansione per andare alla ricerca di eventuali intrusi sulla rete WiFi, ZamZom ci mette 10 secondi a verificare tutti i dispositivi connessi alla vostra rete fornendovi anche gli indirizzi IP e gli indirizzi MAC (che è l’indirizzo identificativo della scheda di rete di un computer), nella versione a pagamento mostra anche il nome del Pc che è connesso.

In questa maniera, grazie a Zamzom potete verificare chi è connesso alla vostra rete abusivamente.

Bloccare gli eventuali intrusi alla rete Wifi:

Per bloccare gli intrusi bisogna seguire un altro metodo che va al di fuori di Zamzom, bisogna connettersi alle impostazioni del router (mediante l’inserimento dell’indirizzo Ip fornitovi nel manuale nel browser, di solito 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1 etc..), andare nella scheda WiFi e cercare le impostazioni che consentono di bloccare le connessioni (Purtroppo ogni marca di router ha delle impostazioni specifiche con percorsi specifici e mi viene impossibile dirvi con esattezza la procedura esatta), una volta individuata la pagina possiamo servirci di ZamZom per bloccare le utenze indesiderate.

Copiate i vari indirizzi Mac che ZamZom vi mostra dopo la scansione e inseriteli nella paginer delle configurazioni del router per bloccarle (fate attenzione a non copiare il vostro indirizzo Mac 😀 ).

Conclusioni:

ZamZom è un ottimo programma per eseguire una scansione delle reti wireless, ma quello che vi consiglio di fare è di modificare la password della rete WiFi, impostantene una a vostro piacimento e che sia complessa (contenente numeri e lettere), perchè anche bloccando degli indirizzi Mac non ci vuole molto a bypassare tale sistema, forse in pochi sono pratici di tecniche simili, ma vi garantisco che non ci vuole molto a cambiare l’indirizzo Mac di un computer e generarne uno nuovo che bypassi dei blocchi.

Comments are closed.