Crea sito

SFX Tool – Creare file di installazione autoestraenti

SFX Tool è un programma Free che gira su Windows e serve a creare file di installazione o archivi autoestraenti.

Gli archivi autoestraenti sono tipo gli archivi .zip o .rar, la differenza è che eseguono delle operazioni particolari oltre a contenere file, l’estensione di un file eseguibile/autoestraente è .exe e per crearlo ci serviremo di SFX Tool.

E un operazione molto complessa che si potrebbe fare con altri software o anche con il famosissimo WinRar, ma se volete fare qualcosa di professionale allora dovete seguire questa guida a SFX Tool.

Detto in parole povere, l’esempio più eclatante di file eseguibile/archivio autoestraente sono le installazioni dei programmi, il file .exe che lanciate per l’installazione del programma, non è altro che un archivio che contiene dei file e volta lanciato inserisce quei file in directory specifiche.

Gli archivi normali servono soloa  contenere dei file al loro interno, quelli autoestraenti una volta avviati inviano i file alla destinazione impostata (tipo quando si installa un programma, si crea una cartella nella directory C/Programmi, mentre altri file vengono inviati nella cartella windows etc etc etc..).

Scaricate SFX Tool da questo link:

Download SFX Tool

Come creare un archivio auroestraente con SFX Tool:

Installatelo e avviate il programma:

Optimized-SFX tool

 

 

 

Notate subito lo spazio dedicato ai file che dovete inserire nell’installer e le opzioni da dare all’installer.

Aggiungere o rimuovere File non credo abbia bisogno di usa spiegazione, passiamo direttamente alle Opzioni di SFX Tool:

Optimized-Installer Options

 

Installer Name: Qui inserite il nome del vostro Installer che state per creare.

Destination Directory: Queste sono le varie destinazioni da dare ai file che immettete nell’installer.

SFX Tool mostra di default le varie destinazioni più importanti e soprattutto le più usate dove inviare i file:

<EXEDIR>: Estrae il contenuto dell’installer nella stessa cartella dove avete inserito l’installer, ovvero una volta creato l’installer se lo salvate in Documenti, una volta lanciato estrarrà tutti i file nella cartella Documenti.

<PROGRAMFILES>: Estrae il contenuto nella cartella C:\\Programmi.

Nel programma inserisce di default \My Company\Foo.

Cancellate le destinazioni ed aggiungeteci la vostra destinazione.

Esempio: <PROGRAMFILES>\Winmx

E’ molto importante rispettare le maiuscole nelle cartelle di destinazione e soprattutto separare sempre con “\”, un errore di inserimento farà andare il file in una destinazione diversa.

<COMMONFILES>: Estrae il tutto nella destinazione C:\\Programmi\Common Files 

Come per il comando precedente ricordate di cancellare la destinazione di default (\My Company\Foo)

<DESKTOP>: Estrae tutto sul Desktop

<WINDIR>: Estrae tutto nella cartella C:\\Windows

<SYSDIR>: Estrae tutto nella cartella C:\\Windows\system32

<TEMP>: Estrae tutto nella cartella TEMP di windows, sarebbe la cartella di File temporanei, se usate programmi tipo Ccleaner ecc..viene spesso ripulita da tutti i file.

<DOCUMENTS>: Estrae tutto nella cartella Documenti.

<MUSIC>: Estrae tutto nella cartella Musica situata in Documenti.

<PICTURES>: Estrae tutto nella cartella Immagini situata in Documenti.

<VIDEOS>: Estrae tutto nella cartella Video situata in Documenti.

<FONTS>: Estrae tutto nella cartella C:\\Windows\Fonts.

La cartella Fonts è la cartella che contiene tutti i Caratteri (fonts) di scrittura supportati da Windows.

<PROFILE>: Estrae tutto nella cartella del proprio profilo di sistema: C:\\Users o Utenti\Vostro nome Utente di sistema.

Nel mio caso la destinazione è: C:\\Utenti\TheStroker

<RESOURCES>: Estrae tutto nella cartella C:\\Windows\Resources.

Nella cartella Resources sono presenti i Temi di Windows (c:\\windows\resources\theme).

<RESOURCES_LOCALIZED>: Estrae tutto nella cartella C://Windows/Resources/0410

Queste sono tutte le destinazioni possibili.

Ricordate di non confondere mai le maiuscole e le minuscole nel nome di una determinata cartella se no l’installazione del file non va a buon fine.

In basso sotto Destination Directory trovate Compression.

Io consiglio di usare quella impostata di Default.

Cambia solo il metodo di compressione, quello impostato di default LZMA Best offre una compressione superiore alle altre proposte dal programma.

Finita la parte principale del progetto, ora passiamo all’aspetto e ad altre piccole opzioni da dare al Vostro installer grazie a SFX Tool.

Cliccate su Advanced Options:

Optimized-Advanced Options

 

 

Compare la lista delle Opzioni editabili per l’installer che si sta creando:

Optimized-Opzioni

 

 

 

 

Consiglio per esperienza personale di non usare mai la funzione “Create an Uninstaller” di SFX Tool, usata in maniera sbagliata potrebbe creare dei casini sul computer.

I file che inseriamo nell’installer possono essere cancellati anche manualmente, a meno che voi non costruiate un installer con 3000 File da aggiungere in altrettante destinazioni di sistema.

Vediamo ora come editare le varie opzioni di SFX Tool da dare all’installer:

License:

Qui ci inserite tutte le cose che riguardano il progetto, ovvero chi l’ha costruito, cosa fate voi come “ditta” di software ecc…e infine ci inserite anche la solita frase che si trova ovunque: Non siamo responsabili di danni arrecati al sistema arrecati da un uso sbagliato del software.

In pratica la “License” è quello che viene visualizzato in questa parte dell’installazione del File:

Optimized-License

Potete anche scriverci le caratteristiche della versione del software contenuto nell’installer ecc…

ShortCut:

Queste sono le voci che possono essere visualizzate sia nel desktop che nel percorso:

Start–>Programmi o Tutti i Programmi dal desktop.

Procediamo con ordine, inseriamo prima le varie voci dei file che compariranno in Start ->Programmi:

Optimized-Shortcut

 

 

 

 

Cliccate su New per aggiungere il file da inserire nel Menù, compare questa schermata:

Optimized-Shortcut 1

 

 

 

 

 

 

Inserite il nome da assegnare all’oggetto da visualizzare nel menù.

In Target invece mettete il percorso nel quale è localizzato il file.

Come impostato nella foto, si creerà una scorciatoia nel menù start, che avrà come file WinMx.exe, quindi sarà possibile avviare winmx da menù start.

Nel Target ho inserito la destinazione precisa del file WinMx.exe rispettando tutte le maiscole presenti nei nomi delle cartelle cartelle e nei nomi dei file.

Potete aggiungere quante voci volete.

Passiamo ora all’icona sul Desktop dell’eseguibile:

Optimized-Desktop Icon

 

 

 

 

Il procedimento è identico a quello utilizzato per le scorciatoie (Shortcut)

Inserite il nome e nel Target inserite il percorso preciso del file che volete far comparire sul Desktop dopo l’installazione.

Finish Page:

Le opzioni che riguardano la Pagina Finale dell’installazione, ovvero che dice che l’installazione è finita.

In questa pagina SFX Tool vi permette di inserire 3 opzioni:

  1. Lancia il Programma
  2. Leggi il file Redame
  3. Sito Internet

Per rendere meglio l’idea guardate l’immagine:

Optimized-Finish Page

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avvia il programma, nel mio esempio chiamato “Prova

Leggi il file Redame (Leggimi)

In basso poi il vostro sito.

Il metodo di immissione dei 3 parametri è identico a quello spiegato in precedenza per le scorciatoie.

Date la destinazione giusta del file che volete lanciare e del file redame.

Run Executable:

Questa opzione permette di avviare automaticamente il file appena installato al termine dell’installazione, senza che venga richiesto come nella pagina finale.

Inserite la destinazione del file da lanciare in automatico al termine dell’installazione con il metodo spiegato in precedenza per le scorciatoie e per la pagina finale dell’installer.

Localization:

Qua impostate la Lingua dell’installer.

Impostate la Lingua Italiana, di default non c’è.

Un volta impostata quando si va ad installare il programma esce la schermata che mostra la lingua di installazione:

Optimized-Lingua

 

 

 

 

 

Le seguenti 2 Opzioni sono prive di spiegazione dettagliata perchè credo siano intuibili da tutti.

Themes:

Qui si imposta l’icona da dare al vostro Installer.

Background:

Qui si imposta il background (lo sfondo) del Wizard (Installazione)

Finiti i vari settaggi cliccate su Back to Main Menu (orna al menù):

Torna Indietro

 

 

Se avete curato tutto nei minimi dettagli e siete sicuri che tutto c’è e non manca niente, cliccate su Generate Script:

Optimized-Generate Script

 

Verrà compilato l’installer, ovvero il file .exe
Guida da me redatta nel lontano 2008 su  P2PSIN Italia

Comments are closed.