Crea sito

Megaupload spera nella Nuova Zelanda per tornare online

megaupload

E’ bastato un post su Twitter per ridare la speranza a tutti gli amanti dell’amatissimo CyberLocker Megaupload.

Il post lanciato dal fondatore di Megaupload Kim Schmitz (in arte Kim Dotcom) su Twitter annuncia lo spostamento dei server per il nuovo Megaupload in Nuova Zelanda, promettendo un servizio basato sulla legalità e protetto dalla legge, annunciando così un ritorno di fiamma che farà scalpore.

Dopo aver sognato con il lancio del dominio Me.ga nel Gabon(Africa),  ci ha pensato  Blaise Louembe, il ministro delle comunicazioni del Gabon, a bloccare – almeno temporaneamente – il lancio di Me.Ga. 

Louembe si è detto contrario al progetto: “Non serviremo come piattaforma o schermo per chi vuole commettere atti contrari alla tutela del diritto d’autore, né verremo utilizzati da gente senza scrupoli come Dotcom”.

Difatti Dotcom, fondatore di Megaupload non ha una bella reputazione:

L’informatico tedesco Dotcom – il cui vero nome è in realtà Kim Schmitz – era stato arrestato in Nuova Zelanda il 19 gennaio 2012. L’accusa era quella di aver inflitto un danno ingente per la violazione del diritto d’autore: ben 500 milioni di dollari di mancati profitti per i detentori dei copyright. Seppur costretto agli arresti domiciliari, quello che gli Stati Uniti definisco un “pirata criminale” aveva annunciato la sua nuova creatura. Un nuovo sito di file-sharing, chiamato Mega, che avrebbe consentito agli utenti di avere il controllo e la responsabilità dei files caricati. L’obiettivo era quello di lanciare il grande ritorno il prossimo gennaio, poco prima dell’udienza per l’estradizione verso gli Stati Uniti. Lo stesso paese in cui il fondatore di Magaupload e i suoi collaboratori sono accusati di pirateria informatica, frode e riciclaggio di denaro sporco.

Anche se per ora ha dovuto rinunciare a Me.Ga, il post su Twitter ci fa capire che finalmente ha trovato paese consenziente alla registrazione del dominio nel suo territorio, la Nuova Zelanda, l’indirizzo sarà Mega.co.nz.

Post su Twitter ridà speranza a tutti gli utenti soprattutto in vista di una data molto importante per Megaupload, il 19 gennaio, quando il sito venne chiuso, la speranza è di riaverlo di nuovo operativo per quella data nel 2013.

Non ci resta che aspettare e sperare.


Comments are closed.